Prossimamente

Nessun evento

Chi è online

Abbiamo 298 visitatori e nessun utente online

Liturgia del giorno 30 Aprile:

Maria e Giovanni Paolo II

La missione di Giovanni Paolo II ha avuto un’ampiezza che non può essere racchiusa nella qualificazione di un solo aggettivo. Non si può esitare a definire “mariano” il pontificato di Giovanni Paolo II. Ogni pontificato è “mariano” perchè ogni Papa fedelmente fa risuonare quanto il Vangelo afferma riguardo a Maria. Però, in Giovanni Paolo II, c’è stata una caratteristica, una totalità, una sensibilità tutta particolare in rapporto alla presenza e alla mifondo1105ssione della Madonna. Il suo stemma episcopale e pontificale fu una vera carta di identità: la M  che si staglia sullo sfondo azzurro, viene commentata dal grido del Figlio verso la Madre  “TOTUS TUUS”!

Ciò è bello umanamente e cristianamente. Scrutando i passi e i gesti, meditando i discorsi e i documenti di Giovanni Paolo II si avverte che l’affetto per Maria è stato una sorgente di ispirazione che  ha caratterizzato il suo cammino alla sequela di Gesù. Agli inizi del suo servizio episcopale sulla cattedra di Pietro a Roma, disse: â€œIl Papa desidera  affidare la  Chiesa  in modo particolare a Colei in cui si è compiuta la stupenda e totale vittoria del Bene sul male,  dell’Amore sull’odio, della Grazia sul peccato; a Colei che è inizio del mondo migliore, all’Immacolata”.

Le affidò se stesso, come servo dei servi, e tutti coloro che egli servì. Affidarsi a Maria e affidare la Chiesa universale e ogni Chiesa particolare a Maria è stata una costante del pontificato di Giovanni Paolo II: è lo stile “mariano”  del suo pontificato. A questo punto diventa chiaro e illuminante il gesto del Papa che, dopo il drammatico attentato del 13 Maggio, va a Fatima a ringraziare la Madre, consegnandoLe il proiettile mortale, che però non è riuscito ad uccidere perchè così era stabilito in Cielo. Diventa chiaro il continuo pellegrinaggio del Papa verso i santuari mariani. Diventa chiaro e luminoso il gesto del Papa, che stringeva tra le mani la corona del Rosario per sentirsi aggrappato alla solidità e alla tenerezza della Madre. Diventa chiara la fedeltà alla recita dell’Angelus che il Papa ha portato sulla piazza, sui monti, nei crocicchi del mondo intero.

Anche noi consacriamo noi stessi, i nostri amici, le persone che soffrono per causa nostra, la nostra comunità, l’erigenda nuova chiesa e tutto ciò che possediamo al Cuore Immacolato della Vergine Maria. Tutto mettiamo sotto la Sua protezione e tutto affidiamo alla Sua potentissima intercessione.
 

 don Angelo

Avvisi

Pensiero


La gioia
è amore,
la conseguenza
logica
di un cuore
ardente d'amore.
La gioia è
una necessità
e una forza fisica.
la nostra lampada
arderà
dei sacrifici
fatti con amore
se siamo pieni
di gioia


Madre Teresa
di Calcutta

Calendario Parrocchiale

Ultimo mese Aprile 2017 Prossimo mese
L M M G V S D
week 13 1 2
week 14 3 4 5 6 7 8 9
week 15 10 11 12 13 14 15 16
week 16 17 18 19 20 21 22 23
week 17 24 25 26 27 28 29 30

Orari SS. Messe


AI TRE RONCHETTI
Feriale 17:10
Sabato 18:30
Festivo 10:15
(vedi calendario)


ALLE TERRAZZE
Mercoledì 9:00
Sabato 17:30
Festivo 11:30
(vedi calendario)

CONFESSIONI PRIMA
DELLE SS. MESSE
Provenienza visitatori
© 2007-2010 Parrocchia SS. Pietro e Paolo ai Tre Ronchetti - Centro Religioso Madre Teresa di Calcutta